In un’epoca di inganni e disconnessione emotiva, essere autentici con se stessi è un atto rivoluzionario.



Nessuno è perfetto, eppure quasi tutti cercano di agire come se “fossero perfetti”.
Questa falsa pretesa nevrotica è ciò che ci divide gli uni dagli altri e da noi stessi.
Se solo potessimo vedere dentro le menti degli altri e renderci conto che tutti sperimentiamo ansie, insicurezze, compulsioni, tristezza, false credenze e solo tonnellate di pensieri non pianificati e spesso bizzarri!

Ci risveglieremmo al fatto che il nostro ego è un costrutto nevrotico schiavo, all’interno di una cultura nevrotica, e che la cultura non è altro che un consenso collettivizzato su quale tipo di comportamenti nevrotici sono accettabili.

L’intera stupida farsa si dissolverebbe rapidamente in una pozzanghera globale di risate e lacrime.

Se vuoi questo nella tua vita, inizia con l’accettazione di te stesso, abbracciando la tua Ombra, con tutte le cose in te che hai negato e trattenuto.
I tuoi “difetti” e le sfide personali sono la cosa più interessante, accattivante e riconoscibile di te in una società altrimenti omogeneizzata e falsa.

In un’epoca di inganni e disconnessione emotiva, essere autentici con se stessi è un atto rivoluzionario.

Testo di Humberto Braga
art: Collin Elder

—————————————————————————————————

Donazione è connessione

sostienici!

Questa voce è stata pubblicata in Citazioni, libri e pubblicazioni, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...