Riposati un pochino, cuore mio. Riprenderai a correre…

Pubblico le parole di una lettrice dal cuore stanco, stanco e ferito dopo anni vicino ad un narcisista.


Dopo 25 anni con un np, ho scritto questo, qualche settimana fa…

Poi arriva un giorno. Un giorno che sembra uguale a tutti gli altri. Ma non lo è.
È il giorno in cui decidi di stapparti tutti i cerotti dal cuore.
Da quelli ormai rinsecchiti, che hanno lasciato solo il nero della colla, di quando eri bambina, ma sono ancora lì, attaccati, per un piccolo lembo, a quelli di quando eri adolescente, e poi ragazza, a quelli più recenti, fino all’ultimo, che proprio non si vuole staccare.
Ma tu non ne puoi più. Il tuo cuore è tenuto insieme solo dai cerotti.
E allora strappi tutto, con violenza. Fa male. Malissimo.
Il tuo cuore è carne viva, che pulsa, fa un male cane, ma finalmente respira.
Hai paura che si infetti, ma sai che mettere un altro cerotto significherebbe proteggerlo, ma non farlo guarire.
E allora decidi che è il momento di curarlo, anche se le medicazioni e gli unguenti bruciano, e rimanere ferma ad aspettare che le ferite si asciughino e guariscano è durissima.
Ma continuare a coprire tutto con un cerotto significa non far guarire le piaghe. Rimarranno le cicatrici, alcune più evidenti, altre meno.
Tireranno, ti renderanno meno attraente.

Ma forse un giorno troverai chi saprà vedere cosa c’è dietro le cicatrici, o forse no.
Comunque il tuo cuore avrà ricominciato a battere libero, senza essere imprigionato da mille cerotti.
Per il momento è fermo.
Incredulo e dolorante, dopo lo strappo.

Riposati un pochino, cuore mio.
Riprenderai a correre, a battere a 3000 e ad amare senza riserve.
Ma ora riposa, ne abbiamo bisogno.

—————————————————————————————————

Donazione è connessione

sostienici!

Questa voce è stata pubblicata in testimonianze, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Riposati un pochino, cuore mio. Riprenderai a correre…

  1. nannidany ha detto:

    Ho bisogno di aiuto. Ero convinta di essere forte, di essere riuscita ad uscirne ma mi stó facendo devastare, lui mi stà sbattendo i suoi palesi tentativi di seduzione verso un’altra donna davanti agli occhi e nonostante tutto questo schifo non riesco a farlo uscire definitivamente dalla mia vita. Fino a che punto devo arrivare a distruggermi prima di ritrovare la dignità.

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...