Come uscire da dinamiche malate

Negli ultimi giorni – e non solo – ho ricevuto moltissimi messaggi riguardo il come uscire da dinamiche malate.
Come uscirne… Vi scriverei per filo e per segno tutte le tattiche che ho adottato io ma…. sarebbe davvero inutile perché quelle erano tattiche che andavano bene per la mia vita, in quel momento, con il mio carattere, i vari invischiamenti nelle dinamiche (e mica solo una), la profondità raggiunta, le ferite pregresse, ecc. ecc.

Spesso penso di scriverci un libro e magari prima o poi lo farò, anche se io non so scrivere un libro, posso sempre scrivere un libro del cappero: la condivisione delle esperienze è una grande ricchezza.

Dovete trovare le vostre tattiche.
Il primo e fondamentale punto è “il desiderio di avere relazioni sane con voi stesse e con gli altri”. Quando questo desiderio diventerà “La priorità” ecco che la ricerca delle tattiche comincerà a sortire i suoi effetti.
Con il tempo tutto ciò diventerà davvero una storia d’amore. 

Per chi non l’aveva mai incontrata prima sarà La prima storia d’amore con noi stesse. Accettare le sconfitte, analizzare a che punto ci troviamo, quali sono i nostri punti di forza e le nostre debolezze, accettare ancora le sconfitte momentanee a cui inevitabilmente andremo incontro, tenere sempre presente il motivo per cui stiamo lottando, le nostra priorità.

Quando onestamente facciamo tutto questo arrivano gli aiuti, alcune strade si aprono, altre si chiudono definitivamente, le soluzioni arrivano. 
Dobbiamo però cominciare a guardare con altri occhi.
Non saprei che altro dire perché ogni strada è personale.

Come diceva Don Juan:

Qualsiasi via è solo una via, e non c’è
nessun affronto, a se stessi o agli altri,
nell’abbandonarla, se questo è ciò che il
tuo cuore ti dice di fare… Esamina ogni
via con accuratezza e ponderazione. Provala…
tutte le volte che lo ritieni necessario.
Quindi poni a te stesso, e a te stesso soltanto,
una domanda… Questa via ha un
cuore? Se lo ha, la via è buona. Se non lo
ha, non serve a niente.


Carlos Castaneda, The Teachings of Don Juan

E con questo auguro un buon cammino a tutte e a tutti,
un cammino che abbia un 

—————————————————————————————————————————

Donazione è connessione

sostienici!

Questa voce è stata pubblicata in mumble mumble, testimonianze e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...