La migliore eredità di una madre per suoi figli é guarire come donna

Traduco e riporto un altro articolo che riguarda noi donne. 
Curarsi e guarire in quando donne è un aspetto quanto mai importante oggi. 
Lascio parlare quest’articolo.

madreehija1-e1439705954717

Per tutta la vita una donna incarna una lunga lista di ruoli. Uno dei più importanti è essere una madre. Se a questo aggiungiamo che una madre non smette di essere donna, figlia, sorella, moglie, fidanzata o amica, ci troviamo con molte priorità annodate.
E’ per questo che è nostra responsabilità curare la relaziona della donna sia con sè stessa e con la donna futura. È essenziale farlo ora, perché in questo modo educheremo le nostre figlie al grande valore del rispetto di sé, così come i nostri figli a rispettare il mondo femminile.

L’obiettivo è che si smetta di imporre aspettative e obblighi o sacrifici solo per essere nate donne. Di conseguenza, la cosa logica è che ora ci chiediamo come possiamo sapere se abbiamo guarito la donna che portiamo dentro…

Come si fa a sapere se una donna è guarita dentro?
Una donna in buona salute ignora il ruolo della sofferenza che la società le impone, essere una donna non significa dover sopportare il superamento dei nostri limiti emotivi. Inoltre, una donna in buona salute riconosce il suo valore e quello del resto delle donne nel mondo, senza mezze misure e sensi di inferiorità.

Svelare questi ruoli è piuttosto complicato se si considera che viviamo in una società che impone determinati obblighi alle donne semplicemente perché lo sono.

Una donna che è guarita riconosce e gode della sua sessualità, con amore e rispetto, senza nasconderla. Una persona completa rispetta i propri desideri e i propri bisogni, concedendosi di esplorare e migliorarsi laddove si sentisse inadeguata.

Un’altra delle grandi lezioni che una donna può dare ai suoi figli è quella di concedersi la guarigione delle proprie ferite emotive, senza permettere che il loro passato distrugga il loro presente. Questo passaggio è un po’ complicato ma, chiudere queste tappe e curare. queste ferite, significa costruire un presente migliore per sé stesse.

Una donna che è guarita trasforma le proprie ferite in apprendimento e può parlarne in modo abbastanza naturale. Non si aspetta che il passato cambi. In ogni caso crea un presente migliore. Sa dare e ricevere amore, fluisce con la vita. Ride e sogna. E’ generosa.

Le relazioni sane vengono stabilite solo quando smettiamo di scaricare sugli altri le nostre responsabilità e il peso della nostra vita.

D’altra parte una madre dovrebbe evitare la dipendenza emotiva dai propri figli e anche evitare dipendenze da loro e viceversa, non deve scaricare sui bambini con le proprie responsabilità. Questo passaggio è essenziale per essere in grado di offrire un grande lascito presente e futuro, dal momento che significa imparare a dare e ricevere nella stessa misura. (l’importanza delle relazioni alla pari – ndt)

Madre a tempio pieno

E se la donna smettesse di essere se stessa a causa del peso della maternità?
Se è una donna veramente guarita non vede i suoi figli come un peso. L’educazione e il rapporto di una madre con i suoi figli dipende, in un modo o nell’altro, dalle fasi in cui ci troviamo.

Per questo motivo, anche se può risultare più o meno difficile affrontare la vita in certi momenti, sapere come sistemare le cose è uno dei più grandi doni che sviluppiamo quando guariamo come donne.

Una donna che è guarita dentro sa di non essere indispensabile a nessuno tranne che a sé stessa. Questa donna non si aspetta che gli altri la apprezzino per ciò che fa per loro, semplicemente amerà con libertà.

Una donna che ama se stessa non rinuncia alla sua autorealizzazione e coltiva aspettative sane. Siamo guarite quando impariamo ad ascoltare noi stesse e, in primo luogo, a combattere per noi stesse e a superare le paure che ci hanno inculcato.

Quando avremo raggiunto questo obiettivo, potremo trasmettere tante cose; Nal contempo saremo in grado di sviluppare valori emotivi che ci corrispondono, prendendoci cura del nostro benessere sia emotivo che fisico, trattandoci delicatamente e senza dimenticare che le ferite non guariscono da sole.

Questo è il modo veramente responsabile di relazionarci a noi stesse, senza sottomissioni e con la totale libertà di esprimerci per ciò che siamo.

 

Raquel Aldana
fonte: Consejos del conejo

 

Questa voce è stata pubblicata in libri e pubblicazioni, traduzione, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...