Strategie di salvezza

Senza titolo.png
Dopo aver chiesto alle lettrici e ai lettori della pagina che erano riusciti ad uscire dalle spire dell’NP di turno di condividere le loro strategie vincenti, mi sono arrivati molti messaggi.
Condividerò quelli più significativi, non perché ce ne siano di meno importanti ma perché sono davvero tanti.
Riporto qui la condivisione bellissima di una lettrice.
Quando leggo certe cose mi si accende il cuore:

Ne sono uscita cacciandolo fuori di casa dopo l’ennesimo tentativo di farmi il lavaggio del cervello, riprendendo i contatti con i miei vecchi amici, precedentemente allontanati per tenerli all’oscuro della situazione in cui mi trovavo. Inizialmente è stata un po’ dura, non riuscivo ad alzarmi dal letto e quando lo facevo riuscivo solamente a uscire in compagnia della mia famiglia, mi sono appoggiata completamente a loro. Poi iniziarono le uscite, ho cominciato un nuovo lavoro che mi teneva occupata, ho cominciato ad amarmi, mi sono iscritta all’università. Tre anni di lavoro-studio hanno fatto sì che io ricominciassi a credere in me e nelle mie potenzialità. Cosa in cui non credevo più poichè lui annientava tutte le mie energie, mi faceva sentire una persona davvero insicura. Certo, i rapporti con l’altro sesso erano costituiti da un muro molto difficile da abbattere, ho incontrato una persona durante il mio percorso di studi che è riuscita a farmi aprire, e anche se adesso non siamo insieme, mi ha aiutata a capire che ho ancora molto da dare e soprattutto da ricevere. Questa esperienza mi ha aiutata tanto, a capire che bisogna star lontani dai rapporti malati, bisogna credere in se stessi, appoggiarsi e farsi aiutare dalle persone che ci amano. Tra poco più di un mese mi laureo, sono serena e sto bene con me stessa, la strada è ancora lunga, vedo ancora un bel po’ di caratteristiche negative nelle persone, ma sono solo nella mia testa, e sicuramente la mia giovane età mi permetterà di superarlo.”

Grazie di ❤ 

Questa voce è stata pubblicata in esperienze, testimonianze, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...