Le Donne Medicina raccontano

iu-2

Abuela Margarita

Dal libro che sto leggendo condivido questa interessante quanto bella pagina:

“Imparai a non sedurre e a non farmi sedurre da un uomo impegnato con un’altra donna.
Una donna degna di se stessa non vive nell’ombra, accanto all’uomo che ama; nello stesso modo un uomo che dice di amare una donna, non la relega nel buio, ritagliando per lei brevi spazi ludici e sessuali strappati alla sua vita coniugale. Una donna che rispetta il principio femminile, non tradisce la fiducia di un’altra donna, anche se non la conosce.
E’ solidale con lei e considera le sue relazioni senza giudicarle e senza intromettersi. Spetta a lei e al suo compagno sanare gli eventuali conflitti che esistono o decidere di non proseguire insieme, in chiarezza e trasparenza. Qualunque uomo nasconda alla moglie o alla compagna altri rapporti in cui è implicato affettivamente, o sessualmente, non onora nessuna delle due relazioni in cui è compromesso.
Se una storia d’amore termina, è consigliabile attendere un tempo prima di intraprenderne un’altra. Le abuelas suggerivano 3 anni, qualcuna due…
Per me è difficile definire un tempo, a volte un anno è un tempo utile per riassorbire i propri filamenti energetici e ricapitolare l’esperienza vissuta. Questo è il rispetto e il ringraziamento per tutto quello che si è condiviso con una persona, qualunque sia stata l’esperienza o le ragioni che abbiano portato alla separazione. Chi salta da un lenzuolo all’altro, come usano dire in Messico, rischia di portarsi con sé un groviglio energetico malato che impedirà la felicità di un rapporto futuro sia per l’uomo che per la donna.
La pratica di sostenere il potere personale dell’altro senza abbattere il proprio richiede una dedizione costante nella nostra vita quotidiana.”

20200305_143236

dal libro che sto leggendo:
Custode del fuoco sacro – lo sciamanesimo e l’energia femminile. Le Donne Medicina raccontano…  di Alessandra Comneno

Questa voce è stata pubblicata in libri e pubblicazioni, Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.