Presi da un chiuso egocentrismo. “Amano” così, in modo distorto e terribile. E, quando se ne vanno, sembrano portarsi via pezzi di cuore

73276030_2828858463793477_6411359907672489984_n
Riflessioni di Francesca
“Una vita disperatamente irrequieta e maledettamente intensa. La persone N sono persone curiose che amano le cose diverse, non la quantità ma la diversità. Ma noi viviamo in un mondo che tende all’uniformità. Gli adulti N sono stati bambini strani o distinti quando erano a scuola che non si adattavano alle regole. Può essere che il bambino abbia vissuto un’esperienza dolorosa,o sia stato non amato, amato male o troppo dai genitori e la soluzione è quella di non esserci.
Tutti portiamo le cicatrici della nostra infanzia, ma una ferita non rimarginata non appartiene solo al passato, è sempre lì a chiedere tamponi e drenaggi, e insomma la coazione a ripetere domina nei tempi lunghi, a volte per tutta la vita, le relazioni affettive di questi “reduci” di un conflitto remoto ma di cui portano ancora le piaghe. Si trasformano in meteore di passaggio. Sparire, dileguarsi, lasciare. Hanno difficoltà con la perdita, non terminano mai le relazioni, non le chiudono ma scompaiono, non riescono a sedersi davanti e parlarne, non riescono a affrontare il dolore della separazione. Hanno una serie di relazioni tormentate, ma non sono riusciti a chiuderne nessuna e sembreranno delle relazioni ancora in piedi dopo anni, mentre tu ti struggi per loro. E continui ad aspettare.
Grandi esperti nell’adulare chi si occupa di loro, vedendole prima come la “salvatrice amante tuttofare” e successivamente, come “l’origine dei loro mali” nel momento in cui non rispondono più in maniera adeguata, dovuta o immediata ai loro bisogni. Mancano di empatia, gli altri vengono usati strumentalmente per non restar soli. Si avvalgono di menzogne, omissioni nei racconti, mezze verità, pur di ottenere i proprio obiettivi.
E quando si stufano, abbandonano e cercano altrove. Senza farsi remore e problemi, implacabili deturpano l’anima della sventurata vulnerabile “vittima”, come se nulla fosse. Con gelido indifferente distacco…
Il desiderio di fuga e tradimento nasconde un’insaziabile sete di conferme, come se l’autostima non si fosse mai consolidata e sempre si manifestasse la necessità di ottenere rassicurazioni quotidiane sul piano della propria dimensione intima ed erotica.
Se ne vanno perchè se si fermano potrebbero legarsi: evitano di farsi trovare e raggiungere, vogliono restare sfuggenti e distanti da tutto e tutti, senza farsi toccare da nulla. Sono specialisti in estensione e non in profondità per la necessità di non esser costretti a sentire il mondo intero. Sono passionali e sanno dare piacere, ma attraverso un sesso anaffettivo.

banksy-home.jpg

Personalità fragili di cristallo, delicate da avvicinare e da toccare, sfuggente, facili a rompersi, pericolose quando sono in frantumi… Presi dal un chiuso egocentrismo. “Amano” così, in modo distorto e terribile. E, quando se ne vanno, sembrano portarsi via pezzi di cuore. Il mio ora è così. In frantumi. Resto chiusa a riccio che protegge, per paura, la sua castagna. Sono ferita fuori e rotta dentro. Squarcio profondo. Uno strappo dell’anima. Irreparabile.
Nessun desiderio. Si diventa così, impaurite e indurite. Ibernate e paralizzate nel nostro essere, menomate nell’animo, con un corpo che sentiamo estraneo e distante da noi. Gelido levare ma restiamo ferme lì

Francesca Rossi

Questa voce è stata pubblicata in esperienze, testimonianze, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Presi da un chiuso egocentrismo. “Amano” così, in modo distorto e terribile. E, quando se ne vanno, sembrano portarsi via pezzi di cuore

  1. pandora ha detto:

    perfeetto , non si poteva scrivere di meglio…il dolore che si prova non é assolutamente descrivibile a chi non ci passa, e nonostante tutto speri che torni..a distanza di 7 mesi…

    "Mi piace"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...