20 tratti nascosti del genitore narcisista

narcissistic-parents-500x334

Un genitore narcisista è difficile da individuare perché in pubblico indossa sempre una maschera. Sam Vaknin, narcisista autoproclamato e autore del libro “Malignant self-love”, descrive il narcisista come una persona traumatizzata che soffre di sindrome dell’abbandono, ansia e disturbi da stress post-traumatico. Egli arriva anche ad ipotizzare che il narcisismo sia una reazione grave ad un trauma, una forma di DPTS (Disturbo Post Traumatico da Stress) mutata in un disturbo della personalità.
Il genitore narcisista ha una maschera, una facciata impossibile da penetrare. Questo aspetto esteriore è spesso chiamato il falso sé, una forma del sé che egli costruisce per celare il trauma che non è riuscito ad elaborare.
Questa maschera lo fa apparire invincibile, forte, superiore agli altri, abile e, in generale, un grande essere umano – caratteristiche che, in realtà, non possiede.
Alcuni pensano che i genitori narcisisti siano quelli che usano i figli per i propri scopi. “Anche se i genitori narcisisti (spesso definiti anche genitori tossici) di solito amano i propri figli e pensano di prepararli ad affrontare positivamente il futuro seguendoli passo passo, in realtà la loro motivazione principale è il soddisfacimento del bisogno personale di ottenere un riconoscimento esterno. Bisogno proprio, non dei figli!”, dice Birgitte Coste su http://www.positive-parenting-ally.com.
Il genitore narcisista rivela il suo vero volto solo con i figli o con il partner. I figli di questi genitori si sentiranno spesso come delle semplici estensioni, e ciò li indurrà a prendere le distanze dalla famiglia che li soffoca, impedendo loro di crescere e maturare.
Di seguito, propongo un elenco dei 20 tratti che distinguono il genitore narcisista, elaborati a partire dal mio rapporto con mia madre, dalle ore di terapia e dalle mie letture sull’argomento.

SONY DSC1. Manipolazione emotive
Questo è uno dei tratti più evidenti di un genitore narcisista. Se ti senti usato, ignorato, colpevolizzato o indotto a vergognarti per cose che da bambino non facevi, probabilmente hai avuto un genitore tossico o narcisista.
– Senso di colpaè utilizzato per intrappolarti nella relazione disfunzionale. Se ti senti colpevole per non aver aiutato tua madre a decorare la sua nuova casa dopo che lei ti ha detto: “Dopo tutto quello che ho fatto per te, ti ho nutrito, non ti ho fatto mancare niente, tu non fai nemmeno queste piccole cose per me?”, prova a pensare che non è colpa tua. Stai subendo una manipolazione emotiva, e uscire da questa dinamica può solo farti bene.
Biasimo – un genitore narcisista può riversare senso di vergogna e sentimenti negativi sugli altri. Questo può comportare una perdita di sicurezza nel bambino, la cui autostima risulterà indebolita.
Gaslighting – termine ispirato al film “Gaslight” (1944), in cui la protagonista principale, Paula Alquist, subisce il lavaggio del cervello dal marito Gregory il quale, per convincerla di aver fatto cose che in realtà lei non ha fatto, sposta i suoi oggetti personali e gli oggetti domestici nell’intento di riorganizzare l’ambiente e modificare la realtà di Paula, che così perde la fiducia in se stessa.
Un genitore narcisista farà credere ai figli che non li sta trattando male né sta abusando di loro, anzi, cercherà di convincerli che vuole il meglio per loro e che conduce una vita di sacrifici per soddisfare i loro desideri.
La ripetizione costante di parole positive indurrà i figli a pensare che il genitore sia un buon genitore e che ogni loro lamentela sia una esagerazione, anche se subiscono abusi verbali, emozionali, fisici o addirittura sessuali.

non-puoi-controllare-ogni-cosa2. Tiene sempre tutto sotto controllo
Secondo bandbacktogether.com, il genitore narcisista impone ai propri figli pensieri, sentimenti e modalità di azione. Sembra aver pianificato la vita dei figli prima ancora che questi abbiano consapevolezza di ciò che a loro piace o non piace.

3. Non sa essere “introspettivo”
Un genitore narcisista non riesce ad essere introspettivo e ad analizzare i propri pensieri e le proprie azioni. A causa del falso sé, non riesce a raggiungere se stesso e i suoi veri sentimenti.

4. Sminuisce le persone.
Il bisogno di apparire perfetto, senza macchia e invinciibile fa si che il genitore narcisista si crede superiore a tutti e allora sminuisce le persone che ai suoi occhi sono meno fortunati, hanno una vita più travigliatao considerati deboli

5. Il suo comportamento è imprevedibile.
Un articolo da “decision-making-confidence.com” parla di come il genitore narcisista è imprevedibile nelle sue reazioni- comportamenti.
Questi genitori elogiano o criticano in situazioni inappropriate. Per esempio se un bambino ha avuto un buon risultato a scuola ed è contento il genitore o lo ignora o lo critica invece di complimentarsi con lui, d’altro canto lo elogia senza motivazione apparente.

6. Proietta molto.
Secondo narcisisticlife.com un genitore con un disturbo della personalità proietterà le sue emozioni negative sui figli. Per esempio, se il genitore è arrabbiato dirà al bambino/a “vai in camera tua e parliamo quando ti sarai calmato”. Il bambino/a si sentirà confuso se da parte sua non c’è stata una reazione.

7. Lui/lei è il martire che si sacrifica per i suoi figli.
E comune sentire un genitore narcisista dire che ha sacrificato la sua vita e gli anni migliori della sua vita per dare al figlio/a ciò di cui aveva bisogno. Mia madre mi diceva che si era tolta il cibo di bocca per darlo a noi, quindi, quando si sentiva trattata male ci faceva sentire in colpa. Sentirmi in colpa per averla “ contrariata” mi faceva stare male e di conseguenza facevo tutto ciò che mi chiedeva e la consolavo quando ne aveva bisogno.
Ci vollero anni di terapia per capire che la sua felicità non doveva essere compito mio e non era una mia responsabilità. Il suo fallimento nel prendersi cura di se stessa emotivamente era a causa di come era stata cresciuta e trattata dai suoi genitori.

8. Lui/lei sa cosa è meglio per i suoi figli.
Non essendoci separazione tra genitore e i figli pensa che ciò di cui ha bisogno e desidera lui/lei sia lo stesso per il figlio/a. Direbbe che sa cosa è meglio per i figli perchè li ha cresciuti ed è sempre stato presente quando erano piccoli e indifesi. L’ironia in tutto questo è che il genitore narcisista non riesce a dare attenzione e supporto emotivo, non è capace di capire e conoscere i propri figli per la sua visione narcisistica, allora come fa a sapere cosa è meglio per loro? Nessuno sa cosa è meglio se non la persona stessa.

9. Lui/lei è padrone dei successi dei figli.
Un articolo in bandbacktogether.com parla di come il successo dei figli gli appartiene, ne è l’artefice. Il genitore narcisista ritiene di aver sacrificato e rinunciato a molte cose per il figlio/a che deve comportarsi secondo le sue aspettative quindi quando il bambino/a viene lodatoed apprezzato il genitore ne prende il merito. Questo mi fa pensare al film “the joy luck club” dove una madre narcisista sventola una rivista di sua figlia davanti ai passanti per strada dicendo “guardate come ho tirato su bene mia figlia che è diventata una famosa scacchista.”

10. E Sempre sulla difensiva e respinge le critiche.
Quando critichi un genitore narcisista si arrabbia molto perchè sentirà quello che gli psicologi chiamano “ferita narcisistica” che significa che la critica distrugge quel perfetto e falso sé che si è costruito fin dalla tenera età. Si consiglia di non sfidare un genitore narcisista facendogli notare l’errore, dargli retta funziona meglio per entrambi le parti.
Sapendo di non potere comunicare in modo ragionevole con loro ti aiuterà a capire che non ha senso discutere o esprimere la propria opinione. Non far sentire il proprio punto di vista va bene.

index11. Ama la drammaticità
Lo stato emotivo di un narcisista è sempre pieno di paure. Il suo atteggiamento mentale si basa sulla paura e, sfortunatamente, non esiste cura per questa condizione.
A causa di questi pensieri basati sulla paura che non possono essere cambiati, un narcisista sguazza nella negatività e cercherà spesso le emozioni negative nelle altre persone.
Gli autori in thenarcisssticlife.com affermano che, i genitori che amano nutrirsi del dolore altrui sono spesso chiamati “vampiri emotivi”. Io ho sempre pensato che a mia madre piaccia avere vicino persone negative e farebbe di tutto per provocare reazioni negative negli altri. Non riuscivo a capire il perché, mentre vivevo a casa.

12. Non si assume mai la responsabilità per le sue azioni
Alla base, un genitore narcisista ha un senso profondo di vergogna che gli fa indossare la maschera della perfezione. Così, non può essere rimproverato per cose che ha effettivamente fatto: anche se picchia il figlio, riformulerà questa azione come buona educazione. Un genitore narcisista non sbaglia mai, ritenendo ciò che ha fatto un compito ingrato.
Potete avere più possibilità di telefonare a Barack Obama e chiedergli che cosa ha mangiato per colazione che far sentire responsabile un genitore narcisista per la sofferenza causata.

13. Vive la propria vita attraverso i figli
Mia madre era spesso focalizzata sulle mie relazioni romantiche e mi spingeva ad avere quel grande legame con l’“anima gemella” che lei non aveva mai avuto. Si potrebbe affermare che forse lei era preoccupata che io sbagliassi il tipo d’uomo e che soffrissi e lei non voleva che io soffrissi.
Hmm, no. Quando qualcuno è davvero preoccupato per te, per i tuoi sentimenti e le tue scelte, ti chiede come ti senti e ti offrirà anche una spalla su cui piangere nei momenti difficili di cuore spezzato. La mamma di solito criticava me e le mie scelte quando mi trovavo nel periodo peggiore. Se non riuscivo ad avere la relazione della quale lei sarebbe stata orgogliosa, avrebbe trovato qualcosa di negativo da dire.
Non occorre essere un terapista preparato per rendersi conto che il genitore sta cercando di vivere la tua vita, anche perché la sua vita è infelice. State attenti se vostra madre o padre vi trascura, ignora i vostri sentimenti, o vi tratta come se foste costretti a servirli o dar loro qualcosa.

14. Fa preferenze
Secondo http://www.thenarcissisticlife.com , un genitore narcisista fa preferenze. Avrà un figlio che è quello preferito, chiamato “il bambino d’oro”, che non fa mai nulla di sbagliato. L’altro figlio sarà rimproverato per tutto ciò che accade in famiglia, chiamato anche “capro espiatorio”.

15. Annulla i sentimenti del figlio
Un fatto grave che fa paura del narcisismo è l’annullamento emotivo. Per esempio, un bambino cade dalla bici e si fa male ad un ginocchio. Tornerà a casa disperato cercando il supporto e l’attenzione della madre ma, al posto della compassione, la madre sgriderà il figlio chiedendogli perché sa stato così irresponsabile da cadere dalla bici.
Domanderà delle spiegazioni e non proverà a calmare il figlio. Mia madre faceva questo molto spesso. Mi sentivo doppiamente cattivo perché provavo dolore per la ferita e perché mi sentito ferito dal comportamento di mia madre.

16. Non rispetta i confini emozionali
Se chiedi al tuo genitore di non telefonarti la sera quando sei impegnato/a a scrivere o a riposare dopo una faticosa giornata lavorativa, lui/lei ignorerà la tua richiesta e continuerà a chiamare. Perché? Perché gli avete chiesto qualcosa che annulla il suo potere e il suo controllo su di te. Non puoi chiedergli di trattarti come un essere umano con sentimenti, pensieri e una vita diversa dalla sua.
Il tuo genitore vive la sua vita attraverso te, i tuoi pensieri e le tue emozioni. È intrappolato a te e alla tua vita, ecco perché i tuoi confini per lui non hanno alcun significato. Se vuoi lavorare all’impostazione di confini forti e delineati leggi il mio post “Come impostare i confini e proteggere il bello di te stesso”.
Se vuoi, puoi continuare la lettura con la seconda parte del post “Cosa fare quando qualcuno non rispetta i tuoi confini”.
Ti consiglio inoltre di rivolgerti a un terapeuta per un supporto psicologico che ti permetta di lavorare sui tuoi confini.
Avere dei genitori narcisistici può far generare dubbi sull’importanza dei propri confini. In realtà questi sono importantissimi e costituiscono la base per una relazione sana. Senza confini non si può creare un rapporto significativo con un amico, un partner e neanche con la vecchia vicina di casa che ama guardarti dal buco della porta.

17. Fa figli per ottenere attenzione, lodi, riconoscimenti o per avere qualcuno che si prenda cura di lui/lei quando sarà vecchio/a
È dura! Un mio amico una volta mi disse di aver sentito dire da sua madre che aveva avuto dei figli solo per non invecchiare da sola e perché si prendessero cura di lei se si fosse ammalata. Immaginiamo una persona che fa figli solo per usarli come infermieri quando sarà troppo vecchia per cavarsela da sola. Non si può essere più narcisisti di così!

Mia madre mi diceva sempre di studiare per fare qualcosa nella vita e per non finire come lei. Mi ha sempre spinto a studiare per fare strada e avere un titolo di studio per trovare un buon lavoro. Si vantava sempre dei miei studi all’estero con i suoi parenti e amici. Non mi ha mai chiesto che cosa studiavo, se lo trovavo difficile, se mi piaceva. Per lei non era importante.

18. Dà ai propri figli il ruolo di genitore
I genitori narcisistici si aspettano che i figli si comportino essi stessi come genitori e si prendano cura di loro fin dalla tenera età. Si affidano ai figli anche per un sostegno emotivo quando attraversano dei periodi difficili.

Si aspettano che i figli gli leggano il pensiero e lavorino sul rapporto genitore-figlio come se fosse compito loro. Mia madre spesso mi diceva che una sua amica e sua figlia erano molto vicine e si lamentava perché io non riuscivo ad avere con lei un legame nello stesso modo.

19. Non parla mai dei suoi sentimenti perché ne nega l’esistenza
Un genitore narcisistico non è cresciuto emotivamente, tanto da non poter capire i propri sentimenti e non essere in grado di lavorare su di essi. È rimasto allo stato infantile, non sa che cosa siano i sentimenti e di conseguenza non è in grado di parlarne o di trasmettere agli altri la sua interiorità.

20. Manca di empatia
L’assenza di empatia è molto comune nei narcisisti, ma quando si tratta di genitori narcisistici, questa mancanza può creare molti danni all’autostima del bambino. Se il bambino è nei guai, si fa male o si sente triste non riceverà mai il supporto di cui ha bisogno. La mancanza di empatia protegge il narcisista dal coinvolgimento emotivo con il prossimo e dal provare esso stesso dei sentimenti propri.
Quando da piccolo avevo un problema a scuola, ero demoralizzato per un brutto voto o venivo maltrattato da un insegnante, i miei sentimenti erano sempre ignorati e la situazione non veniva mai discussa in casa. Una volta in autobus fui derubato da una zingara, ma nessuno mi chiese come stavo, ricevetti solo critiche e rimproveri per non essere stato in grado di difendermi e di impedire la rapina.

Tutti questi tratti appartengono a genitori che non sono maturati abbastanza da superare il loro comportamento infantile.
Un genitore narcisistico è “bloccato” in questo stato vulnerabile e usa gli altri per ottenere quello che non ha mai avuto dai suoi genitori.
Il genitore narcisistico si comporta così perché sente la responsabilità di proteggere il suo trauma infantile. E lo dimostra nel modo in cui tratta i propri figli.

 


articolo di Marlena Bontas
(Autrice di articoli sulla salute mentale/Blogger/Stratega dei social media alla ricerca di un lavoro da blogger a tempo pieno.)

 

un GRAZIE DI CUORE per l’amorevole traduzione dell’articolo a Cinzia Angelini, Suzie Hunt, Elisa Maestrone e MaryJo Calì

 

 


Questa voce è stata pubblicata in traduzione, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a 20 tratti nascosti del genitore narcisista

  1. Pingback: https://narcisismopatologico.wordpress.com/2017/08/28/20-tratti-nascosti-del-genitore-narcisista/ – consapevolmente67

  2. Marco ha detto:

    Il testo e’ ben fatto.Per me la soluzione sta nell’elaborare il proprio Genitore internalizzato.E’ importante cogliere che il proprio ospite interno e’ una struttura narcisista idealizzata.Solo cosi’ riacquisti la liberta’ interna che e’ una emozione che un figlio di narcisisti nn conosce.Nn ha la rappresentazione della liberta’.Questo succece perche’ se sei focalizzato su te stesso sei cattivo.Per me la scuola dell’attaccamento e’ molto utile nello sblocco dei Moi.La nostra struttura interna e profonda si basa su una memoria traumatica e noi stessi rischiamo di diventare narcisisti se nn distruggiamo la copula nichilista narcisista introiettata.Quel bambino percepira’ il mondo attraverso un trauma.Ora il Narcisista diventa una sola cosa con quel Trauma e nn ha una identita’.Resta intrappolato in una Simbiosi Genitoriale ma Noi rischiamo di diventare dipendenti se nn bonifichiamo la radice dal male narcisistico.Queste persone nn hanno empatia.Nn conoscono gli elementi essenziali dell’essere umano e devi costantemente spiegare cose ovvie come se fossero bambini.L’elaborazione del lutto ovvero io nn ho avuto genitori e’ una esperienza durissima

    Piace a 1 persona

  3. Rosalba Lupi ha detto:

    Mio padre era un narcisista patologico con tratti sadici e psicopaticii.In pubblico era controllatissimo e piacevole,intelligente e coltissimo,a casa si trasformava.Silenzioso e maniacale,usava crudeltà inaudite,mia madre sfogava la sua rabbia e la sua frustrazione su di me,che così sono diventata il capro espiatorio di due mostri.Ora ho capito (ho 64 anni vissuti nell’infelicita’) che mio padre ha voluto una famiglia numerosa per avere sempre a portata di mano “gli oggetti ” per sfogare il suo sadismo.E’ morto di cancro e nessuno lo ha pianto

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...