Riflessioni sparse

Crescendo nella manipolazione e nello sfruttamento emotivo ci vuole un bel po’ prima di epurare le emozioni dal veleno. lo sforzo più grande è guardare indietro, guardare alla mia infanzia negata e bruciata prematuramente, e non provare più rancore per la donna che mi ha messo al mondo. cancellare quegli schemi nefasti che, se perpetrati, mi portano all’inferno e, se trascurati, anche.

Non cedere all’autocommiserazione ed ai confronti con il resto del mondo.

Detto questo… a foza di farcela ce la facciamo.

hope

foto di Pina la Peppina – https://pinalapeppina.com/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in mumble mumble, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Riflessioni sparse

  1. saria67 ha detto:

    Bisogna andare in fondo a se stessi. Arrivare fino in fondo. Arrivarci quasi a non avere più fiato. E’ a quel punto che ci si dà la spinta utile per risalire a galla. E’ a quel punto che la fame d’aria ci riporteà alla vita.

    Liked by 2 people

  2. Hamaika ha detto:

    Quando non si è collegati alla propria emotività perché da tempo sepolta è molto difficile.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...